Programma CIR

cropped-ray-500.gif
Il programma di Raimondo Bruschi per Elezioni CIR 2015

Formulato grazie  al contributo inviato da vari IT Registrar, con spunti personali o istanze d’interesse tematico/tecnico, ricevuti all’indirizzo email cir@bruschi.com

  • 1) Il mandato di svolgerà  in Rappresentanza di tutti gli IT Registrar, anche non espressi elettori della presente candidatura, nell’interesse di ogni attore e non espressione di gruppi d’interesse o associazione o lobby, nel massimo rigore morale ed etico. Ove vi fosse dubbio dell’espressione di conflitti d’interesse con l’astensione al voto.
  • 2) Introduzione di criteri selettivi che possano esprimere la professionalità del singolo Registrar, indipendentemente dal numero di domini gestiti o dalla consistenza economica patrimoniale, con l’introduzione (a titolo d’esempio non esaustivo) di uno score o punteggio, che possa tener conto dei corsi frequentati (per cui delle competenze acquisite, nelle persone in organico o in collaborazione) o delle aggregazioni professionali costituite o in associazione d’impresa.
  • 3) Cura e selezione di criteri di sottoscrizione del contratto che tengano condo della professionalità esprimibile o della cessazione in base al comportamento deontologico (in specifica patente a punti dei registrar ed affinabile nello score di cui al punto 2 )

  • 4) Trasparenza agli operatori IT-REG del mandato svolto dai Membri del Cir, nella rispondenza a gruppi d’interesse , espressioni di voto e di verbale in riunione, economiche o di rimborsi spese, anche utilizzando e favorendo tutte le piattaforme tecniche atte ad un rapporto diretto, collaborativo, partecipativo tra eletti rappresentanti in CIR ed elettori REG 
  • 5) Rimodulazione del rapporto con il Registro nei rapporti da e con il CIR al fine di essere maggiormente garanti nell’uso di fondi derivanti dai ricavi raccolti con attività di registrazione e/o di tutte le attività di gestione (comprese elettive ed regolamento interno del CIR) o di promozione, incentivo al mercato o ai soggetti singoli o in forma aggregata quali IT registrar
  • 6) Miglior utilizzo di fondi per la promozione del ccTLD.it anche in progetti finanziati alla ricerca di nuovi mercati e opportunità promozionali o in forme d’imprese e iniziative inerenti, che abbiano una ricaduta diretta o indiretta sull’assegnatario o per gli ITRegistrar, anche e qualora siano finanziamento o sostentamento o meno al singolo progetto o a startup
  •  7) Rivisura delle regole di ingaggio dell’auth code nel rispetto di interessi compensati tra l’assegnatario ed IT Registrar e/o di terzi, nel corso del contratto o rinnovo e al termine o al processo di cancellazione.
  •  8) Riflessione e ri.formulazione anche di verifica di tutte le attività atte a contenere il fenomeno del cyber squatting dei nomi a dominio e contemporaneamente pesarne il valore e promuoverne il valore patrimoniale (in e out o certificazione) nella gestione propria dell’assegnazione e dell’assegnatario, con relativo studio di procedure per il check data consistency per il valore dei dati e del diritto di assegnazione.
  • 9) Tutela e trasparenza pubblica dell’assegnatario del whois, introduzione del mandato fiduciario d’assegnazione e regolamentazione di IDShield, tutela fallimentare e gestione del patrimonio e proprietà intellettuale in procedure di backorder
  •  10) Riformulazione del rapporto di gestione della privacy dell’assegnazione del dominio e della cartella storica del dominio nei processi di assegnazione e trasferimento e/o riproduzione delle tracce operative certificate
  • 11) Registrar con recapito legale in Europa e responsabile legale del REG cittadino del Mondo, oggi è l’inverso. Per un certezza della messa in mora del soggetto Registrar
  • 12) Introduzione o definizione della rete d’intermediari e intermediazione di nomi a dominio (reselling) con ridimensione o ridiscussione dei vincoli all’uso della cessione di parchi domini d’intermediari (trasferimento massivo)
  • 13) Adozione di criteri e procedure per la patrimonializzazione e cessione del contratto ITRegistrar
  • 14) Migliorie tecniche nella gestione dei DNS e DNSsec/IPSec o di future implementazioni come SPID ed affini.
  • 15) Promozione e diffusione dei nomi a dominio del TLD .it, dell’uso di E-commerce, della tutele al Digital Divide (fisico o logico es: traffic priority) o del favorire diffondersi della cultura del digitale in Italia, nell’ambito dei nomi a dominio e fattori collegati. Analisi ed implementazione o applicazione di tutte le attività che possano non favorire attività criminali nell’uso delle rete e/o dei nomi a dominio.
  • 16) Promozione del confronto in studi o consultazioni di nuove o alternative forme o formule di gestione della delegazione del ccTLD.it e/o  iniziative aggregative e per l’erogazione e la fruizione di servizi comuni per interesse economico o del mercato coerentemente  con l’esistente e gli interessi in campo
  • 17) Rinnovo o assegnazione pluriennale del nome a dominio.
  • 18) Migliorie e miglioramenti alla gestione del credito
  • 19) Consultazioni e votazioni pubbliche per tematiche specifiche (a titolo d’esempio non esaustivo: elenco dei domini gestiti e statistiche di dettaglio)
  • 20) Favorire l’introduzione di webserver per la pubblicazione e consultazione di dati pubblici (open data)  statici o con API ed elaborazioni, per il registro ed per gli IT Registrar, atti oltre che funzionalmente a consolidarne esperienza e competenza tecnica

il presente documento ha chiuso la sua stesura linkando la pagina web pubblica in un pdf linkato, quale copia integrale del contenuto, firmata e marcata temporalmente  a comprova definitiva d’immodificabile versione. 

tutte le informazioni di contatto e riferimenti del candidato sono indicate alla pagina http://whois.bruschi.com, il curriculum formale alla pagina http://linkedin.bruschi.com e una descrizione delle competenze maturate dalle esperienze in http://cv.bruschi.com

Il Registrar mandatario della delega di rappresentanza per il candidato Raimondo Ildebrando Bruschi è http://www.nomeasy.com/ IT Registrar, nella persona di Giovanni Losi che ringrazio della fiducia conferitami.

Ringraziando tutti coloro che confideranno nel mandato elettivo esprimendo la loro preferenza, resto disponibile all’indirizzo cir@bruschi.com o ai contatti di http://whois.bruschi.com